Il libro di Gesky

Biagio Marin- Il libro di Gesky, a cura e con la presentazione di Edda Serra.

Quaderni del Centro Studi “Biagio Marin” n.3, Fabrizio Serra Editore, Pisa-Roma 2010.Volume di 132 pagine con riproduzione del manoscritto mariniano inedito degli anni 1913-1914, seguita dalla trascrizione e preceduta dalla presentazione e dalle note del curatore.

Nel titolo il nome di Gesky rappresenta solo la dedicataria. Marin stesso dice che è il libro dell’anima sua tesa nella ricerca della verità del suo essere e del suo scrivere. Gesky nella finzione letteraria assume nomi diversi e sembra nelle prime pagine non aver addirittura identità. Si fa presente quando nel libro Marin cessa di documentare le sue sperimentazioni giovanili letterarie di narratore, e si rivolge a lei nella sua concretezza di persona, rievocando gli anni della prima conoscenza, quando lei è comunque parte del mondo delle sorelle Degrassi di Villa Matilde, e lei Gemma Apollonio è una ragazzetta dagli immensi occhi neri. Marin si rifà ancora al mondo gradese già presente nella sua prima silloge poetica “I fiuri de tapo” del 1912.

Seguono le prime tre pagine e pagina uno e due del manoscritto originale di Marin:

gesky by Enrico Lec

Nota: il libro è stato presentato da Edda Serra e Cristina Benussi,  Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia di Trieste, lo scorso mercoledì 24 novembre 2010, nella Sala degli Atti “Arduino Agnelli” della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, Pubblicazioni CSBM. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *