“I colori” di Virgilio Giotti

La fotografia di Giotti scattata da Biagio Marin invita il pubblico alla presentazione di un volume antologico de I colori del poeta triestino, tradotti in lingua spagnola. La fotografia stessa, che fa parte di una serie scattata dal poeta di Grado all’amico, ci dice del rapporto fra i due poeti, che ha inizio nel 1911, a Firenze, e trova altre testimonianze di stima se solo noi pensiamo alla presenza di Giotti e di Marin ne “Il Belli”, e alla celebrazione della poesia di Giotti fatta da Pier Paolo Pasolini al Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste, infine agli scritti di Marin del 1958, all’indomani della sua morte.
L’invito vuole esprimere anche l’emozione di vedere tradotta e curata la nostra poesia oltre oceano, nel Sudamerica: Virgilio Giotti, Colores, a cura di Ricardo H. Herrera y Mariano Pérez Carrasco. Antologia 1909-1955, Madrid, Buenos Aires, Valencia 2010.

Nell’occasione segnaliamo un’altra traduzione dei testi giottiani, prossima a noi, in tedesco, della silloge Pice note, mie note, a cura di Hans Raimund, Edizioni Drava, Klagenfurt 2013.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *