PITURE PAROLA’ di Giovanni Tesio

Pitture parolà / Arte in poesia

Dopo i sonetti di più intima personale esperienza Vita da cant e da cantè, Giovanni Tesio ritorna in dialetto piemontese con i sonetti di Pitture parolà ed. Interlinea, Novara 2018, con saggio di Stefano Lanuzza, sottotitolo Arte in poesia, che è traduzione.

Siamo subito ammirati della forza espressiva del dialetto che in due parole concentra più lunghi discorsi come d’altra parte era accaduto per Vita da cant e da cantà. Sobrietà e intensità traspirano da ogni pagina, facendosi ricordare l’attività di critico a lungo professata da Giovanni Tesio, che ci conduce per mano lungo una ricca galleria espositiva di opere d’arte visiva, ma anche altro, che non sono raccontate o descritte, perchè i suoi versi nascono dalle emozioni suscitate dall’opera in sè, che a sua volta era nata da un concerto di emozioni. Ha ragione l’autore quando nel presentare l’opera ricorda la necessità di fare i conti con l’immagine visiva, ma in realtà ci troviamo difronte a un processo creativo, il poièin di ogni arte, che al di là di più o meno voluti e consapevoli messaggi, e della fedeltà dello sguardo alle cose, si muove solo per grazia. E il dialetto sostiene il discorso con persuasione più forte della lingua. Complimenti. ES

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Auguri dal Centro Studi Biagio Marin Natale 2018

Il Centro Studi Biagio Marin augura Buon Natale con le parole del poeta

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Zogia del gno pensâ (PM ed., 2018)

Il titolo del libro nella sua formulazione nettamente mariniana proietta subito il lettore in quella dimensione senza la quale I canti de l’ isola di Biagio Marin non sono pensabili: è la dimensione dell’intellettuale Marin, dell’uomo di cultura che vive l’esperienza quotidiana in prospettiva etica, combatte le sue battaglie di cittadino, si rapporta con il pensiero della tradizione e contemporaneo, gli amati filosofi, riflette e contempla. E ne ha gioia.

Quella stessa dimensione che solo di recente il pubblico ha cominciato a vedere testimoniata nei suoi Diari, ma che nei saggi di Pericle Camuffo trae fonte da documenti diversi. E da tempo.
I nove saggi che costituiscono il libro, tranne un inedito, sono pubblicati nell’arco di almeno vent’anni e da editori diversi, per buona parte sotto l’ egida del Centro Studi Biagio Marin, ma non raccolgono tutta l’ attività di ricerca destinata da Pericle Camuffo a Marin in misura prevalente. Una dedizione che lo connota.
Nella struttura del libro i saggi acquistano il senso di un itinerario, sono strumento prezioso atto a comprendere la complessità della personalità e dell’esperienza del poeta, illuminando tratti biografici e storici poco noti, per noi importanti pur sapendo che la poesia nascerà sulla linea del superamento.
Libro prezioso dunque, questo di Pericle Camuffo, ricercatore accanito e ed esperto come pochi, che si è misurato dapprima con i libri della biblioteca personale di Marin, parte cospicua del Fondo Marin della Biblioteca Civica di Grado, per confrontarsi poi con altri scritti mariniani inediti datati Gorizia 1919-1923, e con gli inediti dell‘Archivio Marin della Fondazione CaRiGo, con raccolte di corrispondenza epistolare di grandi archivi italiani ed europei, e qui cito come esempio quello Prezzolini.
Un libro che traccia un bilancio di ricerca, cui concorrono la dedizione e la competenza personale del ricercatore e l’ impegno del CSBM. Naturalmente si tratta di un bilancio provvisorio.
Il libro è stato presentato, in occasione della festa tradizionale degli auguri, nella Sala Pianobar del Gran Hotel Astoria di Grado, venerdì 14 dicembre 2018 alle ore 18: alla presenza dell’autore, hanno parlato i prof. Cristina Benussi e Fulvio Salimbeni, introdotti da Edda Serra. La quale ha sottolineato l’importanza della pubblicazione non solo per Biagio Marin ma anche per la stessa Grado di oggi, in quanto protagonista dell’impresa è uno studioso gradese. Il Sindaco ha delegato di persona l’assessore Sara Polo a rappresentarlo. ES

ES

Pubblicato in Altre pubblicazioni | Contrassegnato , | Lascia un commento

INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI : IDEE E PAROLE DI GIUSTIZIA NELLA GRANDE GUERRA

Presentazione del volume La Grande Guerra . Storie e parole di giustizia edito da Vita e Pensiero dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (2018) nella Sala del Piano bar dell’Hotel Astoria di Grado in data 24 novembre 2018 alle ore 17.00.

La presentazione vede protagonisti gli autori : il professor Gabrio Forti preside della Facoltà di Giurisprudenza e docente di Diritto Penale e il dottor Alessandro Provera, assegnista presso l’Università Cattolica e suo collaboratore.

Sarà l’occasione per rivisitare  documenti letterari di autori già noti che hanno dato testimonianza sull’idea di giustizia circolante durante il primo conflitto mondiale;un patrimonio emerso nel  più recente seminario della Alta Scuola “Federico Stella” sulla giustizia penale, e si sintetizza nell’aspirazione alla dignità della persona e nel riconoscimento del volto dell’ “altro”.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Altre pubblicazioni, Appuntamenti-eventi, Eventi, News | Lascia un commento

Premio Marin (29 giugno 2018): Cerimonia di consegna

Le foto della cerimonia di consegna del Premio Marin 2018 e del Dialogo sulla poesia. Protagonisti sono: Giacomo Vit (poeta), Davide Podavini (saggista), Lino Marconi (poeta), Elena Ghielmini (poetessa); Pietro Gibellini, Gianni Oliva, Giovanni Tesio, Renato Martinoni e Edda Serra (giuria).

Le foto di apertura della mostra alla Casa della Musica di Grado: Biagio Marin. Biografia fotografica

Presenti il sindaco di Grado Dario Raugna e l’assessore alla cultura Sara Polo.

 

(Servizio fotografico di Photos by Laura Marocco)
Pubblicato in Premio Biagio Marin, Senza categoria | Lascia un commento